martedì 9 febbraio 2016

Fine di un anno

Sì, ma con un mese e passa di ritardo.
Si tratta del sampler month, di Little House of Needleworks, che ho iniziato insieme a due amiche a gennaio dello scorso anno sul forum Papaveri e papere ma che si sono perse per strada. E io, su certi lavori, o vado in gruppo o mi perdo anch'io.
Però stavolta ho tirato fuori la determinazione e l'ho finito, anche perché avevo acquistato "caramente" i semikit (schema più filati Crescent Colors) nel lontano 2010, man mano che uscivano, e avevo davvero voglia di farlo.
Per evitare di farlo diventare un u.f.o. perenne, già quattro mesi fa o forse più, avevo fatto fare la cornice, in modo da non vederlo girellare per casa. E ieri, finito sul treno dell'andata, anche stavolta non senza una piccolissima personalizzazione, al ritorno a casa l'ho lavato velocemente in acqua fredda, stirato, inamidato e successivamente incorniciato in maniera provvisoria, perché mi manca il cartoncino su cui montarlo dritto.
Ora proseguo coi sal e magari anche con un altro u.f.o.

4 commenti:

  1. Stupendo....valeva la pena finirlo

    RispondiElimina
  2. Davvero bello, e ti sei portata avanti anche con la cornice!!!

    RispondiElimina
  3. Che bello che è
    hai fatto bene a finirlo ne è valsa davvero la pena.
    Io ho sempre il terrore a lavare i lavori fatti con i fili tinti a mano. Ho quasi rovinato 2 dame di Mirabilia perché i fili hanno stinto e si che l'acqua era fredda.

    RispondiElimina

I commenti anonimi non sono permessi e pertanto, se effettuati, verranno considerati spam.