domenica 19 maggio 2013

Ti

Ti arrabbi, urli, minacci ritorsioni di ogni genere, prendi le loro cose e le catapulti tra il secchio delle immondizie e un ammasso di oggetti che nasconde la scrivania, chiedi le cose decine di volte, alzando il tono ad ogni ripetizione, esasperata dalla loro indifferenza.
Poi uno ti chiama e ti fa vedere come ha sparecchiato e messo in ordine la cucina, l'altro ti fa leggere il tema sulla mamma.
E ti sciogli.

2 commenti:

  1. ...figli...sanno sempre come spiazzarti!!!

    RispondiElimina
  2. Ruffiani, quasi quanto i gatti....
    Serena

    RispondiElimina

I commenti anonimi non sono permessi e pertanto, se effettuati, verranno considerati spam.