domenica 11 agosto 2013

Vacanze estive

Il mese di agosto è il mio mese di vacanze. Vacanze particolari. I ragazzi sono in vacanza col padre in giro per località turistiche italiane. Io lavoro.
La mattina in ufficio, come sempre, nella stessa azienda dal 1987. Il pomeriggio è MIO.
Che poi, per la maggior parte delle volte vuol dire approfittare dell'assenza dei figli per fare tutto quello che non faccio durante l'anno. Mica uscire, bighellonare per Milano, incontrare amici, andare al cinema, sfrugugliare nei negozi alla ricerca di qualcosa di immancabilmente indispensabile.
No, vuol dire che il mese di agosto io cerco a tutti i costi di mettere violentemente mano alla casa, tende, tapparelle, scaffali e stipetti, rivoluzioni domestiche e gitarelle in discarica.
Da qualche parte ho letto che lo chiamano dec-qualcosa e che per diverse persone è psicologicamente salutare.
Per me è solo un fastidioso lavoro che devo fare a tutti i costi se voglio sopravvivere ai dieci, undici mesi successivi. Fino alle vacanze estive della prossima estate.

1 commento:

  1. Allora buon lavoro! E pensa alla soddisfazione finale..
    Baci
    Carmen

    RispondiElimina

I commenti anonimi non sono permessi e pertanto, se effettuati, verranno considerati spam.